Correzione foto mosse online dating

This vast legacy of expertise, which was gained and accumulated in the centuries, and of technological and entrepreneurial skills distinguishes the field of restoration in Italy and explains why our country is the reference point of so many skilled professionals and young students from all over the world.Therefore I am particularly proud to present this exhibition which illustrates and provides ample evidence for the many aspects of the discipline, describing investigation methods and intervention techniques also through restoration cases of masterpieces like the Tower of Pisa and the Bronzes of Riace.Sono perciò particolarmente lieta di presentare un’esposizione che illustra, con ampia documentazione, i molteplici aspetti di questa disciplina, descrivendone i metodi di indagine e le tecniche d’intervento, anche attraverso casi concreti di restauro di opere famose, quali la Torre di Pisa e i Bronzi di Riace.Curata dall’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro, che dalla sua fondazione nel 1939 svolge un ruolo leader nel settore, la mostra verrà promossa dalla rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura che – ne sono certa – sapranno valorizzarla quale testimonianza di una delle realtà più originali, creative e dinamiche del nostro Sistema Paese.VINCENZA LOMONACO Deputy Director General for the Country Promotion (Economy, Culture, Science) Director for the Promotion of Italian Culture and Language Presentazione L’anno appena trascorso ha visto nel nostro Paese crescere un ampio dibattito sul rapporto tra cultura ed economia.I risultati più evidenti, pur se non trasferiti sul piano delle scelte politiche, hanno tuttavia confermato il ruolo straordinario che la cultura e il patrimonio culturale potrebbero svolgere nell’attuazione delle politiche di crescita economica e sociale.L’Italia era allora impegnata in un’opera di svecchiamento, tendente a portarla al livello delle maggiori nazioni riscattandola attraverso l’innovazione tecnologica, scientifica e culturale dal provincialismo e dalla marginalità.Un ministro lungimirante, Giuseppe Bottai, firmatario tra l’altro della fondamentale legge di tutela 10, seppe cogliere l’importanza di tale iniziativa e sostenne la costituzione di questo ufficio, che avrebbe fatto parte della Direzione Generale delle Antichità e Belle Arti e mosso i suoi primi passi sotto la lucida guida di Cesare Brandi.

The network of Italian embassies and cultural institutes abroad will promote and organise it in order to highlight one of the most original, creative and innovative sectors of our economy and culture.

ll connubio tra tecnologia, innovazione, sapiente manualità artigianale da un lato e profonda conoscenza storico-artistica e scientifica del patrimonio culturale dall’altro, supportato da grande rigore metodologico, è stato il carattere distintivo dell’Istituto Centrale del Restauro sin dalla sua istituzione.

L’idea fondante, nata dalla discussione della proposta di Giulio Carlo Argan nella Conferenza dei Soprintendenti del 1938, era quella di far colloquiare le diverse componenti e le diverse specialità degli operatori, sottraendo il restauro all’interpretazione soggettiva del singolo operatore, spesso sconfinante nell’arbitrarietà, collocandolo viceversa nella dimensione alta e strutturata di una disciplina scientifica, con propri riconosciuti principi e regole, capace di elaborare codici di comportamento uniformi per tutto il territorio nazionale, con la diffusione delle procedure applicative che ne derivano.

L’Istituto costituisce una componente non irrilevante della soluzione, sia nello svolgimento dei compiti istituzionali in campo nazionale, sia con la partecipazione ai più importanti programmi europei di ricerca applicata al patrimonio culturale, sia con l’attuazione di progetti di cooperazione culturale internazionale nel campo del restauro e della formazione, caldamente sollecitati da numerosissimi Paesi stranieri.

I restauri eccellenti presentati nella mostra rappresentano esemplarmente la complessità e la ricchezza dell’attività dell’Istituto, attraverso le tre tematiche fondamentali della conservazione e restauro dell’architettura, della conservazione e restauro dell’archeologia, della conservazione e restauro dei manufatti musealizzati.

Leave a Reply